Il singhiozzo è il risultato di una contrazione involontaria del diaframma. La maggior parte degli
attacchi si risolve rapidamente da sola e non richiede trattamento. Solo occasionalmente può insorgere un singhiozzo persistente.

È dovuto a malattie organiche e può protrarsi per ore o anche giorni.
Metodi per interrompere il singhiozzo
• Spesso il singhiozzo si può curare facendo svolgere attività che distolgano l’attenzione dal
problema: trattenere il respiro il più a lungo possibile mette di solito termine all’attacco; spesso anche provocare uno starnuto solleticando l’interno di una nahce si dimostra efficace.
• Un altro comune trattamento del singhiozzo consiste nel bere acqua dal lato più distante di un bicchiere.

Questa manovra si effettua come segue.
1) Riempi d’acqua un bicchiere.
2) Appoggia le labbra sul bordo del bicchiere esattamente opposto a quello da cui normalmente si beve. 3) Piegati sopra il bicchiere in modo da riuscire a bere.
♦ Se il disturbo persiste è necessaria una vista medica.