La profondità è un indice della gravità di un’ustione: da essa dipende se si rendano necessari o meno
provvedimenti e, in caso affermativo, quali. In base alla profondità le ustioni si dividono in tre categorie:

Superficiali
Queste ustioni interessano solo Io strato superficiale della cute, producendo arrossamento, gonfiore e
dolore. Di norma guariscono bene senza lasciare cicatrici. Piccole ustioni superficiali possono non
richiedere cure mediche.

Intermedie
Queste ustioni causano la formazione di vesciche (flittene) e sono suscettibili a infettarsi.

Profonde
Interessano la pelle a tutto spessore. Hanno aspetto grigio, cereo o carbonizzato, e possono essere non dolenti, anche se estese, in quanto i nervi sono andati distrutti. Le ustioni estese fanno parte di solito della categoria delle ustioni profonde.