Quando una persona in slato di incoscienza o di semiincoscienza viene lasciata stesa sulla schiena, essa corre un serio pericolo in quanto i muscoli sono rilassati e i normali riflessi che assicurano l’apertura e la pervictà delle vie aeree (per esempio tosse e deglutizione) non
tunzionano. La posizione di sicurezza viene utilizzata proprio per mettere l’infortunato al riparo dai rischi dello stato di incoscienza.

Rischi dello stato di incoscienza
• La lingua può cadere all’indictro, ostruire la gola e interrompere il passaggio dell’aria.
• C’è il rischio che materiale di vario genere, come sangue o vomito, inondi le vie respiratorie, in quanto l’apertura della laringe che immette nella trachea (epiglottide) può non chiudersi automaticamente come dovrebbe a contatto con corpi estranei.
• Questo materiale può venire inalato, ostruire ulteriormente le vie aeree e provocare forme gravi e
pericolose di polmonite.
Si sono verificate in questo modo morti che si sarebbero potute evitare conoscendo poche semplici
nozioni, come nel caso di ubriachi privi di conoscenza lasciati distesi in posizione supina.
• Non usare la posizione di sicurezza se sospetti lesioni della spina dorsale o se l’infortunato non è privo di conoscenza e non rischia di diventarlo. Se una persona in stato di incoscienza deve rimanere stesa sulla schiena e infatti necessario controllarne costantemente le vie aeree, cosa che risulta impossibile nella posizione di sicurezza.

Come si mette una persona nella posizione di sicurezza
1 )Inginocchiati a lato dellinfortunato.
2) Ruota la sua testa verso di te (a)
3) Raddrizza il braccio più vicino a te. quindi piegalo sotto il suo corpo (b).
4) Metti l’altro braccio di traverso sul torace.
5) La caviglia più distante da te deve essere sovrapposta all’altra (c).
6) Afferra gli abiti all’altezza dell’anca più distante e tira l’infortunato verso di te così da ruotarlo con il torace verso il pavimento (d). Mentre lo stai girando, usa le tue ginocchia come supporto e le tue mani per proteggerne la testa.
7) Ruota la sua testa all’indietro per garantire la pervieta delle vie aeree e controlla che la respirazione sia regolare (e).
8) Piega ad angolo retto braccio e gamba dellinfortunato dal lato verso il quale volge la faccia (f) 9) Assicurati che la posizione sia stabile.
10) Controlla le vie aeree.
• Non lasciare incustodito l’infortunato.