I morsi di rettile non sono frequenti in Italia e raramente sono gravi, anche se in qualche caso
potenzialmente mortali. Le principali specie di rettili velenosi in Italia sono le vipere, mentre in altre parti del mondo altri serpenti velenosi, come cobra, serpente corallo, serpente a sonagli e
mamba, sono comuni e all’origine di numerosi decessi.
Le Autorità Mediche delle aree con alta prevalenza di serpenti velenosi conservano stock di sieri anti-veleno e sono esperte nel trattamento dei morsi.

Segni e sintomi
• Dolore e tumefazione intorno al morso.
• Sono visibili una o due ferite da punta (marchio dei denti).
• Possono manifestarsi disturbi della vista.
• L’infortunato è colto da nausea e talora vomito.
• Possono insorgere ditticoltà di respirazione.

Trattamento dei morsi di serpente
1 ) Tieni a riposo l’infortunato allo scopo di rallentare il battito cardiaco e ridurre cosi
l’assorbimento del veleno.
2) Detergi la ferita dal centro verso la perifena. per allontanare il veleno eventualmente presente intorno alla ferita.
3) Fascia strettamente la ferita.
4) Porta quanto prima l’infortunato al più vicino ospedale o dal medico.

♦ Non consentire all’infortunato di muoversi, se non in caso di assoluta necessità.
♦ Non sollevare Parto colpii
♦ Non incidere né cauterizzare il morso.