Segni e sintomi
• Riscontro di ferita contigua alla sede della trattura.
•Può essere visibile la protrusione dell’osso.

Quando Tosso non sporge
1) Chiama un’autolettiga
2) In caso di sanguinamento imponente solleva cautamente, per quanto possibile,
la parte.
3) Per arrestare l’emorragia premi i lembi della ferita l’uno contro l’altro.
4) Proteggi la ferita con un tampone di tessuto pulito, come un fazzoletto piegato (b). Se ne disponi, usa garza sterile
5) Blocca la medicazione con un tampone di ovatta e un bendaggio ben saldo.
6) Immobilizza la parte lesa e invia l’infortunato all’ospedale.

❖ Non serrare eccessivamente il bendaggio, pena l’arresto della circolazione.
❖ Mentre esegui la tecnica descritta, evita di muovere la frattura, sorreggendo la parte con le mani.

Quando l’osso sporge
1) Applica sulla ferita della garza sterile, se disponibile, oppure un panno pulito.
2) Applica dell’ovatta circolarmente intorno alla ferita, sopra alla garza. L’ovatta deve essere più alta dell’osso che sporge
3) Bloccala con un bendaggio diagonale.
4) Immobilizza la parte.
5) Organizza il trasporto dell’infortunato in ospedale.
❖ Evita attentamente qualunque movimento della frattura. Sostieni adeguatamente la parte lesa con le
mani.