Piccoli corpi estranei possono frequentemente entrare nell’area dell’occhio e si reperiscono con maggiore facilità in determinati punti.

Regioni dell’occhio più facilmente interessate
•La superficie esterna dell’occhio.
•Dietro le palpebre, dove possono provocare dolore intenso premendo sulla cornea, che è estremamente
sensibile (a).
•Corpi estranei metallici dotati di velocità elevata possono attraversare l’involucro che racchiude il globo oculare e conficcarsi nel suo interno.

Metodi per estrarre corpi estranei dall’occhio
1) Battere le palpebre tenendo l’occhio immerso in acqua o in un bagno oculare spesso fa uscire il
corpo estraneo.
2) È possibile togliere con l’angolo di un fazzoletto un bruscolo all’interno di una palpebra o
contiguo al margine della cornea.
♦ Se non si localizza facilmente il corpo estraneo, per riuscire a vederlo può essere utile rovesciare la palpebra superiore su un fiammifero. La manovra è più agevole se l’infortunato tiene lo sguardo rivolto verso il basso.
♦ Se il corpo estraneo rimane nell’occhio consulta il medico.
❖ Non usare mai un ago o altri oggetti solidi appuntiti.
❖ Non insistere se il bruscolo pare incastrato.
❖ Non tentare di estrarre un corpo estraneo situato al centro della cornea. Abrasioni in questo punto possono compromettere la vista.

Corpi estranei metallici ad alta velocità
In genere provengono da mole smeriglio, trapani, torni o macchine per macinare e possono penetrare
nell’occhio quasi senza dolore, ma la loro presenza costituisce una seria minaccia per la vista. II rischio è grave e la situazione deve essere valutata dallo specialista (oculista).