Come trascinare l’infortunato
Questo metodo deve essere utilizzato solo quando l’infortunato non può essere sollevato, non e in grado
di stare in piedi e deve essere spostato in fretta. Si esegue nel modo seguente:

Metodo
1) Incrocia le braccia dell’infortunato sul torace (a).
2) Tira indietro la sua giacca o il cappotto sbottonato e distendilo sotto la testa (b).
3) Accovacciati dietro l’infortunato, afferra le spalle dell’abito e tira senza strattoni.

♦ Se l’infortunato non indossa una giacca o un cappotto, allora prendilo sotto le ascelle e tira. Usa
tue braccia per sorreggergli la testa.

Stampella umana
Questo metodo può essere utilizzato quando l’infortunato è in grado di camminare ma necessita di
assistenza.

Metodo
1) Mettiti dalla parte del lato ferito dell’infortunato.
2) Sistemati il braccio deirinfortunato attorno al collo e prendine la mano.
3) Cingi con l’altro braccio la vita, afferrando gli abiti all’altezza dell’anca.
4) Non usare questo metodo se l’infortunato ha riportato lesioni agli arti inferiori.

La culla
Questo metodo è adatto per bambini o soggetti non troppo pesanti.

Metodo
Reggi l’infortunato mettendogli un braccio sotto le cosce e l’altro alla cintola.

In groppa
Si può portare in groppa un infortunato di taglia piccola, leggero e cosciente, abbastanza forte da
aggrapparsi al soccorritore.

Metodo del pompiere
Si può ricorrere a questo metodo quando al soccorritore serve una mano libera e l’infortunato può
essere cambiato di posizione. L’infortunato può essere cosciente oppure privo di conoscenza, ma deve
trattarsi di un bambino o di un adulto leggero.

Metodo
1) Aiuta l’infortunato a mettersi in piedi (se cosciente).
2) Prendigli il polso destro con la tua mano sinistra (a)
3) Piegati sulle tue ginocchia e in avanti e, dopo aver sistemato con cautela la tua spalla destra in
corrispondenza dell’inguine dell’infortunato, lasciatelo scivolare dolcemente sulle spalle. 4) Metti il tuo braccio destro intorno e dietro alle sue ginocchia (b).
5) Alzati e aggiustati il peso sulle spalle (c).

♦ Se l’infortunato non è in grado di stare in piedi, allora deve essere girato a (accia in giù, poi va messo sulle ginocchia e infine in posizione eretta. Stagli contro e sollevalo cingendolo con le tue braccia sotto le ascelle.