Due persone che sollevano l’infortunato insieme possono formare una specie di sedile da trasporto.

Seggiolino a quattro mani
Questo metodo si utilizza quando l’infortunato è in condizione di usare una o entrambe le mani per aiutare i soccorritori.

Metodo
1) Ogni soccorritore afferra il proprio polso sinistro con la mano destra e poi il polso destro dell’altro soccorritore con la mano sinistra (a).
2) Entrambi si piegano sulle ginocchia 3) L’infortunato si siede sulle mani e mette un braccio intorno al collo di ciascun soccorritore (b).
4) I soccorritori si alzano insieme.
5) Si inizia a camminare in modo sincronizzato, spostando per primo il piede che sta all’esterno e avanzando a un’andatura normale.

Seggiolino a due mani
Questo metodo è adatto per trasportare un infortunato incapace di aiutare i soccorritori, di solito a causa di lesioni alle braccia.

Metodo
1 ) I due soccorritori si accovacciano l’uno di fronte all’altro ai due lati dell’infortunato
2) Passano gli avambracci lungo il corpo dell’infortunato dietro la schiena, appena sotto alle spalle, e afferrano gli abiti (a)
3) Sollevano leggermente la schiena dell’infortunato, passano l’altro braccio sotto la parte
centrale delle sue cosce e si afferrano reciprocamente il polso (b).
4) Si alzano simultaneamente, iniziano ad avanzare sul piede esterno e procedono a un’andatura
normale.

Metodo della sedia
Il metodo della sedia è molto adatto quando un infortunato deve essere spostato lungo corridoi o scale.
L’infortunato deve essere cosciente e non deve avere lesioni gravi.

Metodo
1) Provare la sedia per assicurarsi che possa reggere il peso dell’infortunato.
2) Verificare che il percorso sia sgombro da ostruzioni o pericoli, come tappeti mobili.
3) Assicurare alla sedia tronco e cosce dell’infortunato con sciarpe o fasce larghe (a).
4) I due soccorritori devono stare uno davanti e l’altro dietro alla sedia e inclinarla all’indietro di circa 30 sull’orizzontale prima di sollevarla (b)
5) Un soccorritore regge la parte posteriore della sedia e l’infortunato: l’altro (che guarda di fronte l’infortunato) tiene la sedia per le gambe anteriori e si muove cautamente camminando all’indietro lungo le scale o il corridoio.

♦ Se le scale o il corridoio sono abbastanza larghi, i soccorritori possono disporsi ai Iati della sedia, tenendone ognuno una gamba posteriore e una anteriore.
❖ Non inclinare mai la sedia senza avere prima avvisato il trasportato: tralasciare questa avvertenza può essere causa di ulteriore danno o come minimo di paura per rinfortunato.

Barelle
Le barelle sono utili per trasportare infortunati per tragitti lunghi. La barella che viene qui descritta è un modello di fortuna e questo sistema di trasporto è adatto per due soccorritori. Assicurarsi sempre, quando si usa una barella, che la posizione della testa e del collo dell*infortunato sia allineata con il corpo e verificare che le vie aeree non risultino ostruite.

Come costruire una barella di fortuna
1) Procurati due o tre giacche o giubbotti robusti.
2) Rivoltane le maniche all’interno; fai passare un robusto bastone (per esempio un manico di scopa) attraverso la manica corrispondente di ognuna delle giacche (a) e un secondo bastone attraverso le maniche dell’altro lato
3) Per completare la barella allaccia i bottoni o chiudi l’eventuale cerniera di giacche o giubbotti (b).
4) Se possibile, prova la barella collocandovi una persona sana e sollevandola per assicurarti che ne
regga il peso.

♦ Se si dispone di una coperta conviene stenderla sulla barella prima di collocarvi l’infortunato. Avvolgila intorno all’infortunato dopo averlo sistemato sulla barella.
♦ Qualora non siano disponìbili giacche o giubbotti, si può tentare di rimpiazzarli con i seguenti materiali:
• Sacchi robusti: pratica tori agli angoli inferiori di uno o più sacchi e introduci in essi i bastoni.
• Fasce abbastanza larghe: possono essere annodate saldamente, a intervalli, ai due bastoni.
• Una robusta coperta, o un tappeto, o una tela di sacco: stendi con cura questo materiale, disponici
sopra i due bastoni e ripiegalo da entrambi i lati in alto e in dentro, in modo che il peso stesso
dell’infortunato lo tenga in posizione.

Come trasportare un infortunato su una barella
1 ) Uno dei soccorritori deve far rotolare con cautela l’infortunato sul fianco sano. 2) L’altro soccorritore deve appoggiare la barella ben distesa contro la schiena dell’infortunato. 3) Inclinare con attenzione la barella, con l’infortunato sopra, indietro e in basso sul pavimento, infine sollevarla.
♦ Se l’infortunato è privo di conoscenza, collocare la barella di tronte a lui e trasportarlo nella posizione di sicurezza.